il cinema Conca Verde chiude
volti
controluce
ultime file
Il cinema Conca Verde chiude per rifarsi il make up. In attesa di ciò che sarà, Scatti di cinema sfida gli spettatori e gli amanti della fotografia a cimentarsi con immagini dedicate al vecchio Conca Verde o a lasciarsi ispirare dalle suggestioni cinematografiche offerte da Bergamo e dalla sua provincia.
IL CINEMA CONCA VERDE CHIUDE

Un piccolo cartello sulla porta d'ingresso recita "Il Cinema Conca Verde dal 3 maggio chiude per ristrutturazione. Riaprirà in autunno con un nuovo look e nuove proposte".

Dopo quasi cinquant'anni di attività il Cinema ha deciso di rimettersi a nuovo.
La speranza è che nuovo sarà solo il look, ma che la programmazione rimarrà la stessa; e che il restyling del Cinema possa portare nuovi spettatori, perché c'è tanto bisogno di film d'autore in generale, ed a Bergamo in particolare.


La fotografia ritrae l'ingresso del Cinema, dove è presente un vecchio proiettore e dove si può intravedere un vecchio manifesto cinematografico.
VOLTI

Il viso di Nicole Kidman dialoga con quello della protagonista de "Il matrimonio di Tuya" e con gli attori di "North Country - Storia di Josey".
Chissà di cosa parlano, di notte, a luci spente e con il cinema chiuso. Forse commentano gli ultimi film proiettati, o magari discutono sul futuro del Cinema Conca Verde.

Questi manifesti si trovano in una zona di passaggio all'interno del cinema che non viene quasi mai percorsa dagli spettatori, i quali dopo aver fatto il biglietto vanno a prendere posto nella parte alta della sala, per poter godersi meglio la proiezione.
CONTROLUCE

È il momento che precede l'inizio del film.
Rimangono accese solo le luci di servizio, per permettere agli spettatori di mettersi comodi, magari dare un'occhiata al programma mensile del Cinema e prepararsi all'inizio della proiezione.

La fotografia ritrae tutta la parte alta della sala cinematografica, quella solitamente usata dal pubblico, perché più lontana dallo schermo e quindi più comoda per godersi al meglio la pellicola proiettata.
ULTIME FILE

Gli ultimi posti della sala sono quelli più ambiti. Permettono di godersi al meglio la proiezione dando agli spettatori la possibilità di vedere il film con un solo colpo d'occhio.
Non le poltrone extra-large dei moderni multisala, ma vecchi seggiolini, di quelli che si possono ancora trovare nei cinema che proiettano film d'essai.

La fotografia è una panoramica di tutta l'area più alta della sala cinematografica, il punto di vista abbraccia le ultime due file partendo dalla scalinata laterale.

ultima modifica: 30/03/2013